EROI CON LA CRAVATTA ROSSA

ANTONIO BERGAMAS

Antonio Bergamas  fu un militare volontario irredento durante la Grande Guerra. Nato a Gradisca d'Isonzo da una famiglia di sentimenti italiani, si trasferì da bambino a Trieste e poi a Capodistria dove frequentò le Scuole Magistrali. 

Al tempo, sia Gradisca d'Isonzo sia Trieste erano parte integrante dell'impero austro-ungarico,  Antonio Bergamas - figlio di Maria Maddalena Bergamas -  fu arruolato nell'esercito austriaco. Nel 1916 Antonio disertò, fuggì in Italia e si arruolò volontario nel Regio Esercito. Bergamas scelse di arruolarsi come fante nella Brigata Re nel maggio del 1915. 

Fu ucciso durante un combattimento alle falde del monte Cimone di Tonezza (16 giugno 1916) e il suo corpo non venne più ritrovato. 

IRREDENTI VOLONTARI DEL 2° REGGIMENTO FANTERIA RE

Nel 2°  Reggimento Fanteria RE  combatterono  valorosamente, spesso fino all'estremo sacrificio, numerosi Volontari Giuliani tra i quali ricordiamo: Umberto Gaspardis, Emo Tarabocchia, Pio Riego Gambini e Giulio Camber Barni.