NOTIZIE & ATTIVITA'

ATTIVITA' 2019

16 NOVEMBRE 2019

PADOVA: FANTI E ALPINI SI RITROVANO PER RICORDARE CHI NON C'È PIÙ E PER FESTEGGIARE IL PRESENTE

Con gli Alpini il nostro Davide Luise - da poco neo consigliere dell'associazione - e Ermenegildo Noventa hanno partecipato alla messa dell'ANA Terme Euganee a Monterosso in ricordo degli amici andati avanti e chiudendo la giornata con una cena conviviale. Don Angelo Scarabottolo invece ha partecipato ad un incontro conviviale a Padova con gli amici della Sezione locale di Assofante.

 

16 NOVEMBRE 2019

ROMA INCONTRO CONVIVIALE ALL'UNUCI

Incontro conviviale di fine anno all'Associazione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia, tra le uniformi di gran gala spiccava quella del nostro tenente Marco Pasquali che con la cravatta rossa per certo spiccava tra tutte.. esaltando il fascino della divisa !

 

 

13 NOVEMBRE 2019

RICONOSCIMENTO LEGAME E AMICIZIA CON I BERSAGLIERI DI TRIESTE

Bellissima festa sociale nella sede dell''Associazione Nazionale Bersaglieri "Enrico Toti" di Trieste, nelle giornate successive al 3 novembre giornata di celebrazioni del 101esimo Sbarco dei Bersaglieri a Trieste. Al nostro Presidente Mauro Pierazzi è stato consegnato un encomio per il supporto alla manifestazione del 3 novembre e per la duratura e continua collaborazione tra le due associazioni .

Grazie Bersaglieri ! W i Bersaglieri Sezione Provinciale Bersaglieri "MOVM Enrico Toti" - Trieste! W le Cravatte Rosse del 1° San Giusto !

 

13 NOVEMBRE 2019

MONUMENTO AL FERDINANDEO IN RICORDO DEI CADUTI DI NASSIRYA

Il 12 novembre eravamo presenti alla cerimonia che si è tenuta per la “Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace” è stata istituita con legge 12 novembre 2009. A Trieste le autotità civili e mlitari e cittadini si sono radunati presso il "Ferdinandeo" nel piazzale Caduti di Nassirya. Nell'attacco terroristico del 2003 alla base "Maestrale" della Multinational Specialized Unit italiana dei Carabinieri, morirono 28 persone: 19 italiani, tra cui 12 carabinieri e cinque soldati, e 9 iracheni.

 

11 NOVEMBRE 2019

FESTA DI SAN MARTINO A ROMA

Pubbichiamo le foto della celebrazione che si è tenuta a Roma per la ricorrenza di San Martino, Patrono della Fanteria. Il nostro Marco Pasquali - vice presidente nazionale AssoFante ha partecipato alla Santa Messa e alle celebrazioni nella capitale. Nelle foto si può notare il medagliere nazionale della Fanteria. Non è mancato l'incontro con un volto noto e da poco conosciuto qui a Trieste, nel corso della conferenza del 4 novembre, il Tenente Pasquale Trabucco, nella foto con il vice presidente Marco Pasquali.

 

12 NOVEMBRE 2019

RICORDO DEI CADUTI NELLE MISSIONI DI PACE

Oggi ricorderemo in Largo Caduti di Nassiya i caduti nelle missioni di pace, si celebra infatti la "Giornata del Ricordo dei Caduti civili e militari nelle missioni internazionali di pace".

Si è scelta la data del 12 novembre perché questo stesso giorno del 2003 a Nassiriya, in Iraq, il contingente italiano impegnato nella missione internazionale "Antica Babilonia" fu obiettivo di un vile attacco terroristico. Nell'attentato persero la vita numerose persone, di cui 19 italiani: dodici Carabinieri, cinque militari dell'Esercito e due civili.

 

10 NOVEMBRE 2019

FESTA DI SAN MARTINO E PATRONO DELLA FANTERIA A CRAORETTO-PORPETTO (UD)

Anche quest'anno, in occasione della Festa di San Martino,Patrono dell'Arma di Fanteria - che si celebra l'11 novembre - , il Gruppo Reggimentale "120° FORNOVO" della Sezione del Fante di Cividale del Friuli, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Fanti d'Arresto, ha organizzato una cerimonia, alla quale eravamo presenti con una nostra rappresentanza, a Craoretto-Porpetto (UD) presso il Monumento dedicato a San Martino nell'area adiacente all'ex distaccamento militare che durante la guerra fredda ha ospitato i Fanti del 52° Fanteria d'Arresto ALPI e del 120° Fanteria d'Arresto FORNOVO a presidio delle opere di difesa del confine orientale.

Nel 2014, dopo più di 20 anni di abbandono il Monumento ha visto nuova luce e ora potrà essere meta per tutti coloro che nutrono devozione per il Santo Patrono della Fanteria, anche nel ricordo del servizio militare svolto in gioventù presso questo distaccamento, denominato appunto di San Martino

 

10 NOVEMBRE 2019

ATTIVITÀ IN CARSO DELLA "SEZIONE ATTIVITA' E TRAINING"

Prima uscita operativa per la neo costituita "Sezione Attività e Training" dell'associazione Cravatte Rosse. Una sezione che intende dedicarsi ad attività di orientamento, carteggio, di marcia, softair e arrampicata e discesa.

Oggi è stata la volta di un "ripasso" della cosiddetta discesa in corda doppia. Organizzata dal gruppo RALF dell'associazione Lagunari e unitamente all'associazione SDI Marò Spartaco in una località del Carso è stata tenuta una lezione e prova pratica in corda doppia. Bravi i nostri soci per questa prova fisica..... e tattica.

 

4 NOVEMBRE 2019

4 NOVEMBRE A SAN'ANGELO DI PIOVE DI SACCO (PD).

Il nostro socio Don Angelo ci ha mandato delle bellissime immagini e video . La manifestazione si è proprio tenuta in piazza IV novembre, con una grande e festosa partecipazione. Fa piacere vedere una partecipazione dei giovani delle scuole e corale di tutto il paese. E' stata celebrata la Santa Messa dal nostro Don Angelo e deposta una al monumento ai caduti . Presenti le autorità cittadine e Associazioni d'Arma ma soprattutto tanti ragazzi. Bravi !

 

 4 NOVEMBRE 2019
BERSAGLIERE DEL '99 
Chi erano i "Ragazzi del '99" ?
Durante la prima guerra mondiale, ragazzi del '99 era la denominazione data ai coscritti negli elenchi di leva che nel 1917 compivano diciotto anni e che pertanto potevano essere impiegati sul campo di battaglia. Furono precettati quando non avevano ancora compiuto diciotto anni. I primi contingenti italiani, 80 000 circa, furono chiamati nei primi quattro mesi del 1917, e frettolosamente istruiti. Alla fine di maggio furono chiamati altri 180 000. I primi ragazzi del 1899 furono inviati al fronte solo nel novembre del 1917, nei giorni successivi alla battaglia di Caporetto. Il loro apporto, unito all'esperienza dei veterani, si dimostrò fondamentale per gli esiti della guerra.
Il Comune di Trieste ha consegnato a Ruggero Poli, Bersagliere della sezione di Trieste "Enrico Toti" , una targa in memoria ed onore del padre che fu appunto un bersagliere tra i "Ragazzi del '99". Un caloroso abbraccio al nostro amico Ruggero da tutte noi Fanti e Cravatte Rosse

 

4 NOVEMBRE 2019 

4 NOVEMBRE 2019 A ROMA ALL'ALTARE DELLA PATRIA
Sicuramente tra le più tradizionali cerimonie quella all'Altare della Patria a Roma puntualmente celebrata nella giornata Festa delle Forze Armate e dell'Unità Nazionale. Il nostro socio Marco Pasquali, vice presidente nazionale dell 'Associazione Nazionale del Fante e "Cravatta Rossa" , era li presente . Una cerimonia sempre toccante in un contesto unico.

 

3 NOVEMBRE 2019
A CASTELMINIO DI RESANA ( TV) SI SONO RICORDATI I CADUTI DI TUTTE LE GUERRE
A 101 anni dalla fine dei Primo Conflitto Mondiale il Comune di Resana, ha voluto ricordare con una Santa Messa e la deposizione di una corona al monumento ai Caduti, le vittime della Grande Guerre e di tutte le di tutte le guerre. Un pensiero che sottolinea l'importanza della fratellanza e l'importanza della pace fra i popoli. Numerosi i cittadini che hanno partecipato in presenza delle autorità civili, militari e religiose.
Il nostro Socio Pietro Dalbon ci ha rappresentato.

  

3 NOVEMBRE 2019
PATRONO DELLA CITTA' DI TRIESTE E CELEBRAZIONE 101° SBARCO DEI BERSAGLIERI A TRIESTE
Giornata molto intensa per la nostra rappresentanza e in conseguenza delle importanti cerimonie che si sono tenute in città a Trieste.
Fin dalla mattina con la cerimonia dell'alza bandiera in Piazza Unità d'Italia, Cravatte Rosse e Fanti hanno presenziato alle varie cerimonie sempre affiancando i nostri amici Bersaglieri. Successivamente vi è stata una cerimonia alla Foiba di Basovizza in onore dei caduti e martiri della Foiba.
La giornata si è chiusa con lo sfilamento a passo di corsa in Piazza Unità, e alla Scala Reale al monumento al Bersagliere e ale ragazze di Trieste. Con il tramonto si è quindi presenziato alla cerimonia dell'ammaina bandiera che ha suggellato una giornata ricca di emozioni.
Ad accompagnarci nelle cerimonie anche il Tenente Pasquale Trabucco a Trieste per presentare la conferenza sul tema del ripristino della festività del 4 novembre.

 

2 NOVEMBRE 2019
COMMEMORAZIONE CADUTI
Nella giornata del 2 novembre, giornata della commemorazione dei defunti, numerose sono state le celebrazioni in città e nella periferia in memoria dei caduti civili e militari.
A Trieste si è tenuta la tradizionale cerimonia sul Colle di San Giusto e al Monumento ai Caduti Triestini aruolati nell'Esercito Austro-Ungarico.
Presenti con la bandiera della Sezione del Fante di Trieste e le nostre rappresentanze per onorari i caduti.

 

1 NOVEMBRE 2019
FIACCOLA ALPINA DELLA FRATERNITA'
Cravatte Rosse presenti alla cerimonia organizzata dall'Associazione Nazionale Alpini il 1° novembre: la Fiaccola Alpina della Fraternità con le tappe al il Colle di San Giusto, la Risiera e la Foiba di Basovizza. il fuoco della fiaccola vuole onorare la memoria dei tanti caduti per la Patria e le vittime delle persecuzioni subite in queste terre.

 

3 NOVEMBRE 2019

CELEBRAZIONI SBARCO DEI BERSAGLIERI A TRIESTE

Il 3 novembre 1918 fu un giorno veramente speciale per Trieste e per l'Italia: alle 16.30, il cacciatorpediniere Audace apparve all'orizzonte ed attraccò sul Molo San Carlo (ribattezzato poi proprio Molo Audace), di fronte a Piazza Grande (l'odierna Piazza Unità). Fu la prima nave italiana ad arrivare a Trieste, abbandonata dal governatore austro-ungarico già da due giorni. In mezzo ad una folla entusiasta il generale Petitti di Roreto scese dalla nave e, in nome di Vittorio Emanuele III, prese possesso della città. La sera del 3 novembre 1918, i bersaglieri del 39° battaglione, alla vigilia dell’Armistizio di Villa Giusti, prendono ufficialmente possesso della città di Trieste. Il reggimento di formazione si dirige verso la caserma Oberdan. Sulle note della “ragazza di Trieste” la città era libera tra la folle festante e la Fanfara in testa. Nella piazza “Unità d’Italia” con tutti gli altri reparti, i carabinieri e i marinai, i bersaglieri iniziano la rivista generale. Lucilla Luzzato, Maria Schiller, Nerina Slataper, Bianca Stuparich, le signore del “quartetto del fiore” avevano cucito e ricamato in quei tre anni di guerra un tricolore che venne donato proprio ai bersaglieri.

I fanti della Sezione di Trieste unitamente alle Cravatte Rosse saranno presenti per la cerimonia alla Scala Reale adiacente al Molo Audace. Successivamente in Piazza Unità d'Italia per l'ammaina bandiera solenne.

 

 2 NOVEMBRE 2019

"TACERE BISOGNAVA E ANDARE AVANTI"
Nell'ambito delle manifestazioni per il 4 novembre, segnaliamo che Pasquale Trabucco Presidente del Comitato Nazionale per il ripristino della festa del 4 novembre sarà relatore alla conferenza “ Tacere bisognava e andare avanti “ presso il Circolo Unificato di Villa Italia.
Associazione Cravatte Rosse, Grigioverde si sono attivate per rendere possibile l'evento grazie anche alla disponibilità del Comando Militare Esercito.

 

27 - 31 OTTOBRE 2019

FESTA DI CORPO E ANNIVERSARIO DEI GLORIOSI FATTI D'ARMA DEL 1917

Ricordiamo in queste giornate i fatti d'arma del 1° e 2° Fanteria RE. La nostra festa reggimentale che percorre gli episodi gloriosi dei nostri fanti nelle trincee del Carso e nel Veneto. Al grido di battaglia dei reggimenti 1° Fanteria Re “Nomen omen”("di nome e di fatto") e il 2° Fanteria Re “Nulli virtute ac fidelitate secundus” (“secondo a nessuno per valore e fedeltà”) migliaia di uomini hanno difeso la nostra Patria.

Il 30 ottobre, anniversario del fatto d'armi della Conca di Alano durante la Grande Guerra, viene celebrata la Festa di Corpo del 1° San Giusto.

Ricordiamo simbolicamente le due decorazioni alla Bandiera ottenute per i fatti del 1917 e la MOVM del S.Ten Ugo Bartolomei a simbolo e ad onore di queste giornate.

S.Ten Ugo Bartolomei Medaglia d’oro al valor militare «Entusiasta della nostra guerra, fiducioso negli alti destini della patria, primo tra i primi, trascinò con impareggiabile valore il suo plotone alla conquista di un'importante e forte posizione, raggiungendola in un solo balzo e battendone le solide difese avversarie. Nel momento assai critico in cui la sua compagnia era quasi completamente accerchiata dal nemico soverchiante, con generoso slancio e con fulgido coraggio alla testa di pochi uomini, affrontando sicura morte volle attirare su di sé le forze avversarie, gettandosi con irresistibile impeto contro di esse e tenendole impegnate. Gravemente ferito, rinunciò ad ogni aiuto e continuò a combattere eroicamente, infondendo con le parole e con l'esempio fede e resistenza nei difendenti e vicino a morire, in un supremo scatto di energia e di entusiasmo, trovò ancora la forza di gridare /le sue parole incitatrici: "Avanti ragazzi, avanti per l'Italia nostra, coraggio!"» — Conca di Alano, 24 – 31 ottobre 1918

Medaglia d'Argento al Valor Militare (al 1º Reggimento Fanteria "Re") "In sette giorni d'ininterrotta battaglia, con generoso tributo di sangue, strappò in lotta violenta, formidabili posizioni al nemico (Alano, Colmirano, Tordere, Passo Fornisel,Monte Madal, Conca di Alano, 24-30 ottobre 1918). Confermò ognora, nei più aspri cimenti della guerra le sue antiche fiere tradizioni di ardimento e di incrollabile disciplina(San Marco, 17-26 maggio 1917; 1915-1918)"

Cavaliere Ordine Militare d'Italia (all'Arma di Fanteria) "Nei duri cimenti della guerra, nella tormentata trincea e nell'aspra battaglia, conobbe ogni limite di sacrificio e di ardimento; audace e tenace, domò infaticabilmente i luoghi e le fortune consacrando con sangue fecondo la romana virtù dei figli d'Italia (1915-1918)"

 

30 OTTOBRE 2019
VERSO IL 4 NOVEMBRE FESTA DELLE FORZE ARMATE
MAURO PIERAZZI CHIAMATO A RAPPRESENTARE I "FANTI D'ITALIA"
ll 4 Novembre si celebra il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Tante le iniziative organizzate dal Ministero della Difesa su tutto il territorio nazionale, non ultima la cerimonia al Sacrario Militare di Redipuglia.
Il Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale del Fante Gianni Stucchi ha incaricato ufficialmente, presso gli organi di rappresentanza dell'Esercito e del Comando Militare Esercito FVG, di venir rappresentato e di rappresentare i Fanti d'Italia, dal presidente della sezione di Trieste, Mauro Pierazzi

 

27 OTTOBRE 2019
SCOPRIMENTO STELE MEMORIA M.O.V.M. FANTE PELI PAOLO
Siamo stati presenti allo scoprimento Stele alla Memoria del Fante Peli Paolo MOVM a Passo Solarie nel Comune di DrenchiaIl. Presso l’ex casermetta della Guardia di Finanza, vi è stato il momento solenne dell’alzabandiera al quale è seguita la cerimonia di deposizione di una corona d’alloro al monumento
Chi era il Fante Paolo Peli: sergente mitragliere del 128° Reggimento Fanteria “Firenze”, perse la vita gloriosamente il 25 ottobre 1917, colpito dal fuoco nemico al Passo di Zagradan, nel monte Kolovrat. Fino all’ultimo, “ferito egli stesso ad un braccio, non abbandonava la propria arma, e, di fronte all’incalzare dell’avversario, fulgido esempio di fermezza e di alto sentimento del dovere, seguitava indomito a far fuoco, deciso a morire piuttosto che arrendersi”. Fu per questo motivo – e con queste parole – che venne insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare.

 

26 OTTOBRE 2019

CELEBRATO IL 65° ANNIVERSARIO DELLA REDENZIONE DI TRIESTE ALL'ITALIA

Appuntamento molto sentito e giornata sentimentalmente molto importante per Trieste. La cerimonia è iniziata con l'Alzabandiera Solenne in Piazza dell'Unità, alla presenza del Sindaco del Comune di Trieste Roberto Dipiazza, delle rappresentanze militari e del Comandante del Comando Militare Esercito Friuli - Venezia Giulia col. Ciancarella e delle delle numerose rappresentanza d'Arma. In serata come di consueto si è tenuta l'Ammainabandiera Solenne, in una Piazza che regala una cornice scenografica e di pubblico molto toccante; alla presenza delle massime autorità cittadine e della Provincia e dei rappresentanti e comandanti delle formazioni militari presenti sul territorio. I nostri rappresentanti della Sezione del Fante di Trieste e delle Cravatte Rosse del 1° San Giusto erano presenti numerosi accompagnati da amici e familiari.

  

16 OTTOBRE 2019
FUNERALI AGENTI POLIZIA DI STATO
È stata la giornata dei funerali, una giornata triste, abbiamo salutato i due giovani agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta scomparsi prematuramente in un tragico evento criminale. Trieste li ha salutati e ringraziati per tutto quello che hanno fatto nella loro breve vita a favore della collettività. La città tutta si è stretta ai familiari, mamme e fidanzate degli agenti caduti e alla Polizia di Stato e a tutte le forze dell'ordine. Noi eravamo presenti assieme a migliaia di Triestini, una grande folla composta e commossa. Il saluto e il ringraziamento a voce alla folla dei parenti ha suggellato l'abbraccio di tutta Trieste a queste famiglie.

 

1 OTTOBRE 2019

RAPPRESENTANZA IN QUESTURA A TRIESTE PER RENDERE OMAGGIO AGLI AGENTI CADUTI

In questi giorni è continuato senza sosta l’omaggio dei triestini ai due agenti morti nella tragica sparatoria del 4 ottobre. Il famedio della Questura ha visto scorrere un flusso continuo di cittadini e turisti. Numerosi sono i mazzi di fiori che occupano parte del famedio e gran parte della scalinata di accesso alla Questura. Nella giornata odierna una nostra rappresentanza ha reso omaggio ed onore agli agenti caduti nella tragica sparatoria: l'agente scelto Pierluigi Rotta e l'agente Matteo Demenego. Guidati dal presidente Mauro Pierazzi ci siamo soffermati in raccoglimento e depositato un mazzo di fiori. Abbiamo con questo gesto portato anche la vicinanza dell'Associazione Nazionale del Fante e delle Cravatte Rosse del 1°San Giusto, dei soci e dei nostri familiari, alla Polizia di Stato.

  

29 SETTEMBRE 2019
ATTIVITA' ADDESTRATIVA CON L' ASSOCIAZIONE LAGUNARI TRUPPE ANFIBIE
Ha avuto luogo alle prime luci dell'alba una attività addestrativa della Associazione Lagunari Truppe Anfibie di Trieste in una località della costa triestina. Erano presenti anche membri dell'associazione ANSDIM Sez. "Spartaco" di Trieste e una rappresentanza di Cravatte Rosse.L'attività in oggetto ha avuto successo e ha ulteriormente consolidato il legame tra tutte le associazioni impegnate.
L'attività prevedeva lo sbarco da gommoni di elementi delle truppe anfibie che dovevano acquisire l'obiettivo posto a terra e individuare il "nemico" - in questo caso le Cravatte Rosse - ed eseguire un "colpo di mano". Sono state messe alla prova attitudini fisiche, tecniche di orientamento, di camuffamento e comunicazione radio.
Alla fine dell'attività il consueto e apprezzato pranzo conviviale con la presenza del Presidente dell'ALTA Drioli e tutti i partecipanti all'evento. Abbiamo ricevuto in dono una targa ricordo dell'evento da parte dell'ALTA.

 

29 SETTEMBRE 2019
FANTE E ALPINO: IL NOSTRO FOGAR CENTRA IL BERSAGLIO E VINCE IL TROFEO
La sezione AN Alpini di Trieste ha organizzato a Tarcento presso il poligono del Centro Sportivo al 91, il Trofeo Furlan con il fucile M1 Garand, Gara di 16 colpi a 100 mt, validi i migliori 14 con premi individuali per i 10 tiratori migliori e poi si è assegnato il Trofeo Furlan, riservato ai tiratori della sezione . Il nostro Fante Livio Fogar , iscritto alla Sezione di Trieste del Fante - un ex del 67° Battaglione Fanteria Montelungo - e anche iscritto alla Sezione di Trieste dell'ANA con un punteggio di 121,3 è risultato vincitore del Trofeo. Complimenti al nostro Livio, sempre generosamente attivo.

 

29 SETTEMBRE 2019
INAUGURAZIONE MONUMENTO AL FANTE A SPILIMBERGO
Fanti in festa domenica a Spilimbergo, dove la sezione provinciale dell’Associazione nazionale del fante, presieduta da Fabrizio Vallar, ha celebrato il trentesimo anniversario di fondazione del sodalizio con l’inaugurazione, nel giardino pubblico di via XXIV maggio, del monumento al fante.La cerimonia ufficiale è avvenuta alla presenza del medagliere nazionale dell’Associazione nazionale fanti e del presidente nazionale dei Fanti, Gianni Stucchi e il nostro Presidente Mauro Pierazzi in Rappresentanza delle Cravatte Rosse e della Sezione di Trietse del Fante.
La banda congedati Mantova ha cadenzato lo sfilamento del cortei per le vie della città. E' seguita la cerimonia dell’alzabandiera, la deposizione di una corona d’alloro in omaggio ai caduti di tutte le guerre, quindi la celebrazione della messa nel duomo.

 

27 SETTEMBRE 2019

BANCO ALIMENTARE CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE CI SI PREPARA ALLA COLLETTA NAZIONALE DI NOVEMBRE

Si è tenuta presso la Regione Friuli Venezia Giulia la riunione di presentazione Il progetto LIFE-Food.Waste.StandUp, si focalizza su un tema di straordinaria rilevanza sociale e ambientale quale la prevenzione e riduzione dello spreco alimentare e il recupero delle eccedenze. L’iniziativa vanta un partenariato d’eccellenza composto da: Federalimentare (capofila), Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus, Unione Nazionale Consumatori. della giornata di solidarietà del Banco Alimentare. Presenti il governatore della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, l'assessore alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier, l'assessore alla Difesa dell'ambiente e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro, il presidente Claudio Gradara dei FederDistribuzione e il presidente del Banco Alimentare Paolo Olivo. Per le Cravatte Rosse era presente il nostro Presidente Mauro Pierazzi.

Ci avviciniamo alla Giornata della colletta Nazionale del Banco Alimentare, nella quale le Cravatte Rosse saranno operative con il consueto gruppo di volontari. Da ricordare che quest'anno il Banco Alimentare festeggia infatti i 30 anni di attività In questi anni di storia, Banco Alimentare ha contribuito a dare concretezza al modello di economia circolare e sussidiaria, attraverso una serie di benefici per tutta la comunità: più facile accesso al cibo da parte delle persone indigenti, riduzione degli sprechi alimentari, e di conseguenza minori emissioni di gas serra e di consumo di acqua. Le Cravatte Rosse da dal 2014 offrono la disponibilità come volontari con il consueto spirito solidale e collaborativo.

 

3 SETTEMBRE 2019

CORSO DI DIFESA CON LO SPRAY PEPERONCINO CON

L'ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE TRIESTINA POLIZIA LOCALE

Ritorna sabato 12 ottobre in collaborazione con la a.s.d. A.P.T.P.L . Associazione Professionale Triestina Polizia Locale il CORSO di AUTODIFESA con l’utilizzo dello spray al peperoncino.

Il corso sarà tenuto da istruttori A.P.T.P.L. certificati C.S.E.N./C.O.N.I., in possesso del relativo tesserino tecnico. Verranno illustrate delle strategie per l'incolumità personale, dalle tecniche di prevenzione all'atteggiamento mentale e corporeo corretto. Lo spray al peperoncino deve essere considerato come l'"extrema ratio" in caso di aggressione. La parte teorica del corso, con la proiezione di slides, illustra le caratteristiche naturali e tecniche dell’OC. (oleoresin capsicum, la sostanza irritante utilizzata per la difesa) , le modalità di porto e di utilizzo, nonché i presupposti giuridici che ne permettono l’utilizzo e le relative conseguenze. L’esercizio pratico, verrà svolto con l’utilizzo di spray O.C. inerti, saranno insegnate le possibilità di porto dell’O.C., i dispositivi di sicurezza e le modalità di utilizzo.

A tutti i partecipanti al corso verrà consegnato un attestato di partecipazione, un compendio del corso e dato in omaggio uno spray al peperoncino antiaggressione (conforme alle disposizioni di legge).

Il corso si terrà presso le sale del Circolo Allianz in via Bottego 1/1 a Trieste

 

2 SETTEMBRE 2019

LA STORIA DELLE CRAVATTE ROSSE IN UN LIBRETTO

Cravatte Rosse - La storia del 1° San Giusto reparto dell'Esercito Italiano di gloriose e antiche tradizioni

E' stato realizzato un libretto "Cravatte Rosse - La storia del 1° San Giusto reparto dell'Esercito Italiano di gloriose e antiche tradizioni" che percorre la storia del nostro reparto e quindi della nostra Associazione. Un fascicoletto che traccia la storia del reparto a 360 gradi, le attività, le campagne di guerra, la guerra fredda, uniformi e dotazioni, le strutture e i reparti militari nel nostro territorio fino a giungere ad un resoconto delle attività della nostra Associazione. 80 pagine, ricco di fotografie e testi tratti sia da pubblicazioni già esistenti sia da fonti fornite da amici e soci e anche gruppi di riferimento dei reparti di stanza a Trieste ( 14° Murge, Lancieri di Firenze, 8° Pasubio ed altri.) . È stato realizzato senza scopo di lucro ma nell'ambito delle attività di valorizzazione storica e culturale e di memoria del nostro reparto. Il libretto è a disposizione di soci, amici e familiari, chi fosse interessato può contattare la Segreteria di Presidenza: asscravatte.rosse1@gmail.com E' gradita una simbolica donazione, ai fini di un contributo per la stampa.

 

1 SETTEMBRE 2019

CERIMONIA A VEDETTA ALICE IN RICORDO DEL TRAGICO EVENTO DEL 1986

Si è tenuta in Località Banne (Trieste), come ogni anno, la cerimonia in memoria dei nostri commilitoni - S.Ten. Fabio Santi, Fuciliere Michele Gallocchio e Pilota VTT Vincenzo Passerini - che persero la vita in attività addestrativa per un tragico incidente, in data 1° settembre 1986, in località Vedetta Alice.

La cerimonia si è svolta al cippo dislocato nell'area antistante la ex caserma Monte Cimone in Banne (TS). Anche quest’anno era presente la sorella Graziella Passerini con il figlio Antonio accompagnata dai familiari, provenienti da Anagni (FR).

Presenti numerosi Fanti del 1° San Giusto , soci dell’Associazione e la rappresentanza dei fanti del 1° San Giusto della 1° Compagnia del 1° Scaglione 1986, le associazioni amiche dei Bersaglieri della Sezione di Trieste “Enrico Toti” guidati dal Presidente Claudio Sterpin, dell’Associazione Servizio Difesa Installazioni Marina Militare Sezione “Spartaco Schergat” di Trieste. Presente il Cappellano Militare Don Marco Minin e in rappresentanza del Comune di Trieste e del Comandante della Polizia Locale di Trieste il Tenente Fulvio Degrassi.

 

.

2 AGOSTO 2019
STAFFETTA DE MUJA
Non potevamo mancare alla staffetta 2019 organizzata dall'amico Graziano Ferlora di ASD Evinrude. 
Una serata che metereologicamente non prometteva nulla di buono, ma che ha graziato la staffetta dei bambini e tormentato tutti i runner che per un'ora hanno corso in modalità staffetta per le calli muggesane sotto una pioggia incessante illuminati dai flash dei lampi di un temporale che è stato la colonna sonora della competizione.
Passione, orgoglio e spirito sportivo hanno vinto, abbiamo visto correre zuppi e fradici, decine e decine di concorrenti. Bravi !
Anche la nostra squadra, parzialmente protetta da cerate gialle si è presa una buona dose di acqua. Al termine l'impeccabile organizzazione di Ferlora ha garantito a tutti un salutare "panin de cotto caldo". Ci voleva !!!! 

 

20 LUGLIO 2019
CON GLI ALPINI SULL'ORTIGARA
Il nostro socio Noventa ci ha rappresentato nella giornata dedicata dagli amici del Gruppo Alpini Terme Euganee alle attività di manutenzione e pulizia delle trincee sul Monte Ortigara. Un campo di lavoro che vede gli alpini ogni anno impegnati nella manutenzione dei luoghi della Grande Guerra. 
Per gli italiani l'Ortigara è sempre stato luogo di memoria per l'elevatissimo numero di perdite registrate durante i combattimenti che infuriarono tra il 10 e il 29 giugno 1917, più di 13 mila furono le vittime tra morti e feriti. Bisogna aver presente questo particolare per capire il dolore e l'orrore per il sangue versato soprattutto dagli alpini, coinvolgendo anche perdite delle brigate "Regina" e "Piemonte", del 9º Reggimento bersaglieri e dei reparti artiglieria, mitraglieri e genio raggruppati sotto la 52ª Divisione.

 

15 GIUGNO 2019
CENTENARIO DELLA SEZIONE BERSAGLIERI TRIESTE "MOVM ENRICO TOTI" 

Si è celebrata al passo di corsa la festa della sezione dei nostri amici gemellati Bersaglieri  guidati da Claudio Sterpin. Una giornata intensa alla quale le Cravatte Rosse e i Fanti della sezione hanno partecipato in tutte le fasi dell’evento. Mattinata celebrativa iniziata  sul Colle di  San Giusto con   la cerimonia di deposizione della corona e onore ai caduti alla presenza del  Vice Sindaco Polidori e di numerose autorità civili e militari e numerosissime Associazioni d’Arma  e Combattentistiche.

Nel pomeriggio i fanti piumati hanno reso omaggio  al Monumento al Bersagliere alla presenza dell'Assessore Comunale Lobianco  con lo scambio di omaggi  tra l’Amministrazione Comunale e  i Bersaglieri. 

In serata nella cornice della bellissima Piazza Unità d’Italia  è seguita la cerimonia ufficiale di apertura di Euro 2019 Under 21 alla presenza del Vice Presidente del C.O.N.I.  Frabcesco Cipolla; ne è seguito lo sfilamento delle rappresentanze sportive e delle nazioni partecipanti con i rispettivi rappresentanti istituzionali.   Erano presenti per la Repubblica di Serbia il Console Ivana Stojiljković, accompagnata dai rappresentanti della comunità serba di Trieste con la maglia della loro Nazionale e in abiti tipici, mentre per l'Austria il Console Sabrina Strolego. 

Nella staffetta le Cravatte Rosse hanno sfilato portando la bandiera dell’Austria  accompagnati  dal Console Sabrina Strolego;  anche le bandiere delle altre nazioni sono state “scortate”  da gruppi sportivi e associazioni locali: Danimarca, Germania e Serbia e Italia  con le società sportive triestine ASD Trieste Atletica, GS San Giacomo, Trieste Trasporti e Generali.

A rendere gli onori la Fanfara Militare dell’11 Reggimento Bersaglieri di Orcenico Superiore che ha intonato gli Inni Nazionali e in chiusura ha allietato con un concerto bersegliaresco  il pubblico presente.

Non sono mancate le foto di gruppo con le rappresentanti di Serbia  il Console Ivana Stojiljković, e per l'Austria il Console Sabrina Strolego che hanno cordialmente posato nelle foto ufficiali con i nostri fanti.

  

14 GIUGNO 2019
UN MARE DI GRAZIE A TUTTI 
Vi ricordate che a metà maggio partecipammo come volontari alla manifestazione "Il Mare ti ascolta, il Mare ti parla” organizzata da Mare Nord Est, bene abbiamo avuto il piacere di essere convocati assieme a tutte le altre componenti delle manifestazione per la consegna di un attestato di ringraziamento . A ritirarlo il nostro presidente Mauro Pierazzi, l'attestato di ringraziamento è stato consegnato dal vice sindaco Polidori , in presenza del l'assessore delle regione FVG Roberti, dallo staff di MareNordest e di Giorgio Cecco presidente di Fare Ambiente. È stata espressa la richiesta di un nostro impegno per il prossimo anno e ovviamente, ci saremo !!!!

 

13 GIUGNO 2019
157° ANNI DELLA POLIZIA LOCALE DI TRIESTE
Si è celebrato a Opicina nella nuova struttura di via Doberdò la festa per il 157° anniversario della fondazione del corpo della Polizia Locale. Alla presenza del Comandante Milocchi, di numerose autorità locali civili e militari .
Eravamo presenti con la nostra bandiera di Sezione ANF, orgogliosi dell'operato dei nostri "vigili" e fieri di operare talvolta nelle attività di volontariato al loro fianco.

 

9 GIUGNO 2019
FANTI SPILIMBERGHESI IN VISITA A TRIESTE
Non c'è stato un gemellaggio ma un "fraterno" incontro tra la Sezione dell'Associazione del Fante di Spilimbergo e la nostra sezione. Gli amici di Spilimbergo sono venuti a Trieste per visitare la città ed è stata così occasione per i due presidenti di incontrarsi e scambiarsi i saluti. La promesssa da parte nostra di ricambiare prima o poi la visita nella bellissima e storica Spilimbergo.

 

2 GIUGNO 2019
7° RADUNO DELLE CRAVATTE ROSSE A SANT'ANGELO DI PIOVE DI SACCO
 

Primo raduno in terra Veneta:  grande ed emozionante ! Così si potrebbe riassumere in poche parole la giornata del 2 giugno 2019, segnata dal 7° Raduno delle Cravatte Rosse del 1° San Giusto, in quel di Sant’Angelo di Piove di Sacco. Finalmente in Veneto si potrebbe dire,  anche perché una elevata compenente di “personale di leva”  è sempre stato attinto proprio da questa regione, per un fattore notoriamente strategico all’epoca: immediata prontezza operativa in caso di richiamo. Triestini e Veneti avrebbero difeso “la soglia carsica” , la città di Trieste da un’eventuale invasione del Patto di Varsavia.

Più di centinaio di Cravatte Rosse si sono ritrovate, hanno formato gruppi provenienti da “compagnie”, plotoni, camerate. Una giornata indimenticabile. Un grande ringraziamento va alla città di Sant’Angelo di Piove di Sacco,  al Sindaco Salmaso Mariano, al vicesindaco Alice Morandin, agli assessori Moreno Maniero, che ha indossato la cravatta rosse per l’occasione, Romano Boiscio e Ivo Donolato e a tutta la Giunta e ai delegati e alla cittadinanza che ha partecipato numerosa alla sfilata e alla cerimonia. Un grazie va al Gruppo della Protezione Civile della cittadina. Presenti numerosi Sindaci dei comuni limitrofi e presente il Consigliere Vincenzo Rescigno in rappresentanza del Comune di Trieste. In rappresentanza delle Forze Armate c’era il Tenente Adelia Sartore dell’Aeronautica Militare, 

Tantissime sono state le Associazioni Combattentistiche e d'arma  che hanno sfilato con noi : Alpini, Carabinieri, Bersaglieri, Fanteria, rappresentanti di specialità e di reparti. La presenza del Generali Gorra Lazzarini di Monrovalle 80° Comandante del 1°San Giusto, Generale Stivoli sempre del 1°San.Giusto, del Colonnello Vignola attuale Direttore della Rivista del Fante, ci hanno onorato ed è stata occasione di scambio di ricordi. 

Lo sfilamento nelle via di Sant’Angelo di Piove di Sacco è sfilato “al passo” delle marce suonate dal Gruppo Bandistico Folcloristico di Tombelle – Venezia che hanno accompagnato anche la cerimonia in piazza. Dopo la cerimonia dell’alza bandiera, Cravatte Rosse e tutti i partecipanti hanno assistito alla Santa Messa, officiata da Don Angelo Scarabottolo.

Ovviamente a chiusura della giornata non poteva mancare il “rancio di coesione”, che si è tenuto in località Saonara presso la trattoria “Da Mario”, dove poco meno di 100 commensali hanno animato il pranzo  fra “ciacole”, ricordi, foto di gruppo  e buone portate.

Un  grazie di cuore ai nostri Soci Mauro Frigo, Don Angelo Scarabottolo che hanno dedicato tempo e passione per la riuscita della cerimonia. Un grande elogio lo facciamo anche al nostro Presidente Mauro Pierazzi e consorte Nadia  - che per l’occasione  ha rappresentato il PASFA  Associazione per l’Assistenza Spirituale alle Forze Armate -  per il coordinamento anche delle attività dell’evento nel corso  dei  diversi mesi di preparazione.

 

2 GIUGNO 2019
FESTA DELLA REPUBBLICA TRIESTE E ROMA
Cravatte Rosse impegnate a celebrare la Festa della Repubblica. Oggi nella solenne alzabandiera in Piazza dell'Unità d'Italia con la bandiera della sezione del Fante di Trieste, guidate dal nostro vicepresidente Pierpaolo Donvito.
Non è mancata la nostra presenza anche a Roma, alla parata militare ai Fori Imperiali, dove Marco Pasquali, cravatta rossa e nostro socio, in qualità di Vicepresidente dell'Associazione Nazionale del Fante ha partecipato alla sfilata a scorta del medagliere nazionale dell'ANF .

 

19 MAGGIO 2019
JAMARUN:LA CORSA IN MONTAGNA NEL PARCO NATURALE DELLA VAL ROSANDRA

Anche quest’anno si è rinnovato l'appuntamento con la corsa in montagna organizzato dal gruppo Corsa In Montagna – CIM della Società Alpina delle Giulie con guida e organizzazione dell'amico Lorenzo Cadellie .
Un Trail di corsa nel parco naturale della Val Rosandra, che ha dato spazio agli atleti appassionati della corsa in montagna con 300 iscritti che hanno sfidato impegnative salite sotto una pioggia incessante.
Cravatte Rosse impegnate a sicurezza del percorso e distaccate tra la trattoria al Pozzo alla chiesetta di San Lorenzo e a Draga Sant'Elia assieme alla Protezione civile. Tra i concorrenti l'instancabile "fante" Roberto Giacomini che ha corso per la sua società GS Val Rosandra.

 

19 MAGGIO 2019
MARE NORD EST: UNA TRE GIORNI TUTTA DEDICATA AL BENE DEL NOSTRO MARE 
Il Mare ti ascolta, il Mare ti parla” è stato il tema cardine di questa manifestazione. L'attenzione viene riservata da sempre infatti alla cultura ambientale e alla salvaguardia del mare. Ed è così che anche noi Cravatte Rosse siamo state parte della manifestazione offrendo un nostro supporto agli organizzatori. 
Fin dal primo giorno siamo stati presenti presso il Salone di Rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia per la proiezione del cortometraggio "Il tuo primo viaggio" realizzato dagli studenti dell’Istituto Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova” con la consegna degli attestati del Progetto “Nautici in Blu” da parte del campione olimpionico Klaus Di Biasi. 
Nelle giornate successive la manifestazione ha visto le esibizioni di tuffi dal trampolino di 27 metri allestito sul pontone gru Ursus. 
Mentre la domenica è stata riservata alla tradizionale pulizia dei fondali del bacino San Giusto, con la consueta folla di curiosi, nonostante il maltempo, ad osservare le immersioni dei sub volontari impegnati nella raccolta di vari materiali e rifiuti depositati sui fondali.
Il gruppo di Cravatte Rosse è stato sempre guidato dal nostro presidente Mauro Pierazzi.. Nelle foto vedrete i nostri soci immortalati con Kalus DI Biasi e con gli organizzatori Roberto Bolelli e Giorgio Cecco.
Ringraziamo la pagina FB Mare Nord Est, per alcune foto che qui riproduciamo.

 

29 APRILE 2019
TROFEO PAROVEL CON GLI AMICI DEL GS VAL ROSANDRA
Cravatte Rosse al classico appuntamento con il Trofeo Provincia di Trieste. Anche quest'anno il sodalizio GS Val Rosandra dell'amico presidente Roberto Rovere e del coordinatore Roberto Giacomini - questa volta nelle vesti di organizzatore e non di corridore - ha dato il via in modo impeccabile al Trofeo Parovel - -Oil & Wine Run. Partiti dall'area antistante la Cantina Parovel di Bagnoli della Rosandra i partecipanti hanno percorso un tracciato di 8,400 km. I soci volontari sono stati posizionati sul percorso unitamente a Polizia Locale e Carabinieri della locale stazione, favorendo il corretto e sicuro esito della corsa.  

 

29 APRILE 2019
SAN GIORGIO IN BOSCO-PADOVA --  CASTELLO DI GODEGO-TREVISO
COMMEMORAZIONE ECCIDIO DI VIA CACCIATORA
Si è commemorato il 29 aprile il 74° anniversario dell’eccidio di via Cacciatora, che unisce nel ricordo le comunità padovane e trevigiane di San Giorgio in Bosco, Villa del Conte, San Martino di Lupari e Castello di Godego. Alla cerimonia in via Cacciatora a Godego, dove sorge la stele monumentale hanno partecipato anche una rappresentanza di Cravatte Rosse guidate dal nostro consigliere Mauro Frigo. Alla presenti autorità civili, religiose e militari e delle associazioni d'arma è stata deposta una corona che ricorda martiri dell'eccidio.
Il 29 aprile 1945 a Sant'Anna Morosina ebbe inizio uno dei più efferati eccidi compiuti da parte del nazifascismo nell'Italia del Nord. I tedeschi della 29ª Divisione Panzergrenadier Falcke, agli ordini del generale Fritz Polack, assieme al resto dell'esercito tedesco, dopo la caduta della Linea gotica, erano in piena ritirata diretta verso le Alpi venete. Per non essere tagliati fuori dagli americani, i tedeschi presero la direzione di Sant'Anna Morosina, frazione di San Giorgio in Bosco, ma trovarono a rallentarli l'azione partigiana.
Per rappresaglia cominciarono a "rastrellare" e "incolonnare" giovani, anziani, padri di famiglia. Lungo il percorso tra San Giorgio in Bosco, Sant'Anna Morosina, Abbazia Pisani, Lovari, San Martino di Lupari furono sessanta le vittime delle rappresaglia nazista. L'eccidio si concluse in strada Cacciatora di Castello di Godego con altre 76 vittime. Ma il bilancio finale è ancora più sanguinoso. A queste vittime civili vanno aggiunti i quindici partigiani della brigata "Damiano Chiesa", caduti in combattimento dal 25 al 29 aprile. Il tributo di sangue pagato dalla provincia di Padova in quei giorni fu altissimo: il 26 aprile a Santa Giustina in Colle, 24 vittime compresi il parroco e il cappellano; il 28 aprile a Saonara altre 24 vittime; il 29 aprile a Castello di Godego, appunto, con 136 morti, tutti di San Giorgio in Bosco, Villa del Conte e Sant'Anna Morosina.

 

28 APRILE 2019
PADOVA MARATHON UNA MANO ALL'ORGANIZZAZIONE DA ALPINI E CRAVATTE ROSSE

Padova Marathon, un successo nonostante la pioggia. Vincono Samuel Lomoi e Demisse Ayantu Abera
Pioggia, vento e freddo hanno accompagnato le migliaia di partecipanti alla Padova Marathon 2019, che ha preso il via come tradizione in Prato della Valle. Migliaia i partecipanti alla manifestazione e fondamentale il supporto ai congcorrenti lungo il percorso. Supporto che anche quest'anno è giusto dai nostri soci veneti  che si sono uniti al Gruppo Alapini dell'ANA di Terme Euganee.

Una Manifestazione per tutti, per i professionisti e per le famiglie: dalla sfida di 42 km. alla mezza maratona di 21 km e le gare aperte a tutti i  cittadini con le  Stracittadine di 10, 5 e 1 chilometro. 

Alpini e Fanti hanno chiuso la giornata con un immancabile rancio di coesione. W gli Alpini ! W le Cravatte Rosse ! 



Un“

 

27 APRILE 2019
A MUGGIA PER LA 16° MUJALONGA SUL MAR

Non potevamo mancare alla 16ˆedizione della Mujalonga su Mar, l’evento organizzato dalla Trieste Atletica di Omar Fanciullo, che si è svolta nel pomeriggio sul lungomare di Muggia, su un percorso di 10km tra il porto turistico San Rocco e la Base Logistica dell'Esercito del Lazzaretto, a pochi passi dal confine con la Slovenia.

 Il lato sociale e il messaggio lanciato da questa Mujalonga è stato:  corriamo per un mare più pulito. Tutti i bicchieri, i piatti e le stoviglie usati  erano biodegradabili e compostabili, poichè prodotti bio (ottenuti dagli scarti di lavorazione della canna da zucchero, contengono polpa di cellulosa). La Trieste Atletica ha vuolto mandare un messaggio di superamento dell’uso di prodotti in plastica, da considerare soprattutto perchè rivolto a una città affacciata sul mare.

L'attività delle Cravatte Rosse, in forze sul percorso, è stata svolta agli ordini del Comandante della Polizia Locale di Muggia, fornendo supporto agli agenti già impegnati sulla strada, indicazioni ai partecipanti e agli automobilisti per le inevitabili e temporanee deviazioni stradali. Tra i runner che hanno partecipato alla podistica, c'erano i nostri soci Roberto Giacomini  e Enrico Michelazzi ai quali come al solito facciamo i complimenti per l'impegno sportivo.  

 

25 APRILE 2019
SANT'ANGELO DI PIOVE DI SACCO (PADOVA)
CELEBRAZIONI FESTA LIBERAZIONE
A Sant'Angelo di Piove di Sacco in piazza IV Novembre si è celebrata la cerimonia del 74° anniversario della Liberazione.
Presenti le autorità civili , militari e religiose con il Parroco Don Angelo Scarabottolo - socio delle Cravatte Rosse - che con la veste sacerdotale ha indossato il basco del 1° San Giusto. 

  

25 APRILE 2019

TRIESTE

CELEBRAZIONI FESTA DELLA LIBERAZIONE

L'Associazione Nazionale Cravatte Rosse del 1° San Giusto e la Sezrione di Trieste dell'Associazione Nazionale del Fante è stata presente  a Trieste alla Risiera di San Sabba . Lasciamo il commento alla giornata alle parole di un nostro socio ANF Livio Fogar che ha espresso i valori della giornata che condividiamo:
".... presenzierò alla cerimonia solenne alla Risiera di San Sabba, insieme ai Fanti delle Cravatte Rosse del "1° San Giusto", per rendere omaggio ai martiri della barbarie sconfitta dalla Liberazione. Lo farò a maggior ragione perché ho prestato servizio nel 67° btg di Fanteria "Montelungo" e tale unità, dopo l'8 settembre, combatté col Regno del Sud contro i nazifascisti. Allora il 67° faceva parte della divisione Legnano e prese il nome attuale da una cima, Montelungo, strappata ai nazisti a caro prezzo nel dicembre 1943. La partecipazione a questa cerimonia non va considerata un rito né una consuetudine, ma un dovere morale perché nel 1945 i resistenti ci consegnarono la democrazia, e per farlo a decine di migliaia patirono arresti, torture, deportazioni e morti. E' pertanto nostro imperativo morale ricordare il loro sacrificio, conservare il loro ricordo e difendere la democrazia ad ogni costo dai suoi nemici. Buon 25 Aprile a tutti!."

 

7 APRILE 2019
RADUNO DEI FANTI A CIVIDALE DEL FRIULI
L' Associazione Nazionale del Fante Sezezione Cividale del Friuli ha organizzato per il 6 e il 7 aprile raduno nazionale di quanti prestarono servizio militare nella città ducale.
L’evento cade nella ricorrenza del decimo anniversario di ricostituzione della sezione del Fante di Cividale 
presieduta dall'amico Carlo Dorigo. L'evento ha ricordato i reparti rimasti in vita fino agli anni Novanta nelle caserme cividalesi: il 52° Fanteria Alpi, costituito il 17 marzo 1859 ed erede delle tradizioni garibaldine dei Cacciatori delle Alpi, il 59° Calabria, il 76° Napoli, entrambi fondati nell’aprile 1861, e il 120° Fornovo, che raccolse la tradizione del 120° Reggimento Emilia, nato durante la Prima guerra mondiale, presenti anche rappresentanti della Brigata Meccanizzata Isonzo. All’adunata non è mancata la nostra rappresentanza con la bandiera di sezione, guidata dal nostro Presidente Mauro Pierazzi.
Presenti il gruppo storico culturale dei “Grigioverdi del Carso”, in uniforme della Grande guerra, la Banda dei congedati Divisione/Brigata Mantova, l’Associazione automezzi storici “Cingoli e ruote per conoscere la storia onlus” e i cadetti della scuola militare Teuliè di Milano.
Una manifestazione ricca di momenti di coesione ed emozionanti, molto partecipata e ben organizzata.

 

 

7 APRILE 2019
CRAVATTE ROSSE IN MARCIA CON GLI ALPINI DEL GRUPPO TERME EUGANEE SUL MONTE ORTONE
Escursione di alcuni nostri soci in compagnia degli Alpini di del Gruppo di Terme Euganee della Sezione di Padova lungo i sentieri del Monte Ortone.
Un percorso di 4 Km immerso nella natura che ha fatto scoprire i segreti di uno dei colli più affascinanti e ricchi di storia tra i Colli Euganei. Lungo il percorso sono stati ammirati i Colli Euganei e visitato un rifugio antiaereo scavato nella roccia risalente al primo conflitto mondiale.. Non è mancato un ristoro in stile Farmacia Alpina!

 

6 APRILE 2019

GRAZIE ALL'OSPEDALE BURLO GAROFALO

50 anni 'Ospedale Infantile "Burlo Garofolo" a Trieste, un orgoglio per la Città di Trieste e per l'Italia. Una certezza per i nostri bimbi, per le mamme e per le famiglie. ed è cossì che si è celebrato a Trieste l'anniversario della sua fondazione.  I nostri fanti hanno partecipato ad una camminata organizzata dal nostro amico Ruggero Poli, dell'Associazione Nazionale Bersaglieri e presidente del GS San Giacomo; non potevamo non esserci.

Grazie ancora al personale dell'Ospedale per quanto fa per i nostri bimbi e anche per le ricerche scientifiche basilari per garantire un costante adeguamento delle cure e delle malattie.

Foto gallery completa su www.1sangiusto.com

 

 

24 MARZO 2019
MARATONINA DEL CARSO 
Puntuale la presenza delle Cravatte Rosse all'appuntamento con la 19° edizione della Maratonina del Carso, manifestazione podistica organizzata dall’Assessorato allo Sport del Comune di Sezana in collaborazione con l’Asd Trieste Atletica e con il patrocinio del Comune di Trieste, La Maratonina del Carso, si è affermata negli ultimi anni come una delle maggiori manifestazione podistiche organizzate in Slovenia. La peculiarità dell’evento prevede un percorso transfrontaliero, vengono attraversati due paesi: Italia e Slovenia, e quest’anno è supportata ufficialmente dalla collaborazione della Trieste Atletica di Omar Fanciullo e del Comune di Trieste.
Cravatte Rosse anche in questa edizione impegnate lungo il percorso stradale Basovizza, Padriciano Trebiciano a moderare il transito dei veicoli così come indicato dagli organizzatori su indicazioni della Polizia Locale anch’essa presente sul posto.

 

17 MARZO 2019
TORNA LA KOKOS TRAIL DI GRAZIANO FERLORA
Tradizionale appuntamento per le Cravatte Rosse alla Kokos Trail organizzata da Graziano Ferlora di ASD Evinrude. Abbiamo fornito il consueto supporto alla manifestazione supportato gli organizzatori e i concorrenti. Tra quest'ultimi vi hanno preso parte le Cravatte Rosse Roberto Giacomini che ha corso con i colori del GS Val Rosandra, e Enrico Michelazzi per il GS San Giacomo

 

17 MARZO 2019
GIORNATA DELL'UNITA' NAZIONALE E DELLA BANDIERA 
Si è celebrato oggi la Giornata dell'Unità nazionale, della Costituzione, dell'inno e della bandiera, istituita nel 2012 nella data della proclamazione a Torino, il 17 marzo del 1861, dell'Unità d'Italia. La ricorrenza è stata istituita il 23 novembre del 2012 con la legge n. 222, con l’obiettivo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza e riaffermare e consolidare l’identità nazionale attraverso la memoria civica.
Il suo 158esimo Anniversario è stato celebrato dalla nostra associazione unitamente alla Sezione del Fante di Trieste in Piazza dell'Unità d'Italia al pomeriggio con l'Ammainabandiera. Labaro e bandiera della sezione con numerosi soci e familiari hanno seguito la cerimonia. Curiosità ... anche i turisti hanno voluto scattare una foto con le Cravatte Rosse !

 

5 MARZO 2019
CELEBRAZIONI PER IL 70° ANNO DI FONDAZIONE DELLA FEDERAZIONE GRIGIOVERDE
Si è celebrato il 70° Anniversario della fondazione della Federazione "Grigioverde" di Trieste, presente per la nostra sezione il Presidente Mauro Pierazzi. Le rappresentanze delle associazioni d'arma hanno deposto una corona d'alloro al Monumento di Guglielmo Oberdan, nella cripta della Casa del Combattente a lui dedicata.

 La federazione Grigioverde fu fondata da Guido Slataper nel 1949; da sempre il sodalizio ha riunito le Associazioni Combattentistiche e d'Arma presenti in città, contribuendo a conservare l'attaccamento della città alla Patria Italiana.

 Non tutti sanno che anche Guido Slataper fu anche un fante cravatta rossa, del 1° Fanteria; nacque a Trieste il 28 ottobre 1897, fratello di Scipio Slataper. Con l'entrata in guerra del Regno d'Italia, il 24 maggio 1915 si arruolò volontario nel Regio Esercito insieme al fratello. Ottenuta la nomina a sottotenente di complemento presso il 1º Reggimento "Re" , i due fratelli combatterono sul monte Podgora rimanendo entrambi gravemente feriti. Scipio, egli sopravvisse e per il loro eroico comportamento i due fratelli furono entrambi decorati con la Medaglia d’argento al valor militare. Guido Slataper nel corso della guerra venne decorato con altre due medaglie, d'oro e d'argento per altrettante azioni meritevoli.

 

 

10 FEBBRAIO 2019

GIORNO DEL RICORDO

Molta partecipazione alla cerimonia solenne alla Foiba di Basovizza il 10 febbraio 2019 – Giorno del Ricordo, ricorrenza istituita nel 2004 per ricordare le vittime delle foibe, l'esodo giuliano-dalmata e le drammatiche vicende del dopoguerra. Presente il Ministro degli Interni e vicepremier Matteo Salvini, il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, il presidente del Fvg Massimiliano Fedriga, il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, l’On. Giorgia Meloni e numerose autorità civili e militari. La messa di suffragio è stata celebrata dall'arcivescovo di Trieste, monsignor Giampaolo Crepaldi.  Presenti numerosissime rappresentanze d’arma provenienti da tutta Italia e che ordinatamente e con rispetto hanno affollato la piana della Foiba di Basovizza. Presenti anche i Gonfaloni di Trieste e Muggia, della Regione Fvg e dei Comune di Duino-Aurisina e un picchetto del Reggimento Piemonte Cavalleria

L’Associazione Nazionale delle Cravatte Rosse del 1° San Giusto e la Sezione Provinciale dell’Associazione Nazionale del Fante erano presenti rispettivamente con la storica drappella reggimentale e con la bandiera di sezione . Numerose le Cravatte Rosse presenti provenienti anche dal Veneto. Nel nostro schieramento si sono uniti anche i rappresentanti della  Associazione Nazionale del Fante- Sez. Cividale del Friuli .  Le Cravatte Rosse in segno di ringraziamento per la presenza del Ministro degli Interni On. Matteo Salvini, gli hanno donato il gagliardetto associativo unitamente ad una lettera che qui pubblichiamo integralmente. 

....

On. Ministro,

Siamo l'Associazione Nazionale Cravatte Rosse del 1° "San Giusto" composta da coloro che hanno prestato servizio militare nel 1° "San Giusto", reparto stanziato per molti anni a Trieste, che ereditava la storia e le tradizioni della più antica unità dell'Esercito Italiano e portava come segno distintivo la cravatta rossa. Desideriamo farLe dono del nostro gagliardetto associazionistico, un pensiero molto semplice ma sinceramente sentito, in segno di gratitudine e apprezzamento per aver voluto essere presente nel Giorno del Ricordo alla Foiba di Basovizza, per rendere onore ai tanti Martiri Italiani di queste terre, troppo a lungo negati o dimenticati e degni di essere perpetuati nella memoria di tutti gli Italiani.

Le Cravatte Rosse del 1° "San Giusto"

 

 

27 GENNAIO 2019 
GIORNATA DELLA MEMORIA
Solenne cerimonia presso la Risiera di San Sabba per la commemorazione del Giorno della Memoria, giornata per commemorare e ricordare le vittime dell'Olocausto,. La giornata del 27 gennaio venne deliberata dall’ Assemblea generale delle Nazioni Unite quale Giorno della Memoria perché in quel giorno del 1945 le truppe dell'Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.
La nostra Associazione e la Sezione del Fante di Trieste sono stati presenti alla cerimonia con il labaro e tricolore della sezione.
Alla celebrazione erano presenti le autorità cittadine e regionali, le rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma e i rappresentanti delle diverse realtà religiose che da secoli convivono a Trieste.

 

19 GENNAIO 2019
RACCOLTA ALIMENTARE CARITAS
Siamo stati  impegnati al Conad di Opicina di Trieste per la Raccolta Alimentare organizzata dalla Caritas di Trieste. I soci sono stati sul posto fino a chiusura del supermercato, suddivisi in tre turni, saggiando le temperature non proprio miti del carso Triestino e accompagnate da dolci carezze di raffiche di bora. Sono stati raccolti oltre 120 kg di generi alimentari e di conforto nel primo turno , poi un secondo dopo le 15.00 di quasi 170 kg ed il terzo, a dieci minuti dalla chiusura del supermercato, di oltre 180 kg. Ovviamnete il grazie va ai nostri concittadini e anche a cittadini della vicina Slovenia che hanno fatto acquisti al supermercato.

Singolare  episodio riportato dal nostro socio Livio - socio della Sezione del Fante di Trieste -  alla fine delle attività, ma che merita esser riportato per comprendere lo spirito dei nostri soci e del fare "volontariato":

"Alla fine ho salutato il bravo Giaco ed i ragazzi della Caritas passati a ritirare, son entrato per comprare due cose per cena ed alla cassa arriva una signora preoccupata perché aveva un sacchetto con una bottiglia di olio e tre barattoli di fagioli che voleva donare. "C'è ancora un signore della raccolta" fa la cassiera vedendomi, ed io "Dia pure, ci penso io a portarli, so dove raccolgono". Recupero il sacchetto, salgo in macchina, vado all'emporio accanto alla chiesa di via Rossetti e consegno tra i ringraziamenti  dei presenti. Saluto, esco ma in quell'istante si posiziona davanti all'uscita un pick up della Protezione Civile del Comune di Trieste, e cosa fa un Fante in divisa operativa? ..... si defila come niente fosse davanti ai presenti o inizia a passare gli scatoloni? Vabbé, saranno stati una trentina, ho visto di peggio dopo di che auto e casa, finalmente!"

 

 

6 GENNAIO 2019

CORSA DELLA BORA
Pubblichiamo un post della nostra socia Nadia che ha partecipato alle attività di volontariato al punto ristoro di Aurisina. Non occorre aggiungere altro, ha sintetizzato in modo meraviglioso la nostra giornata:

 

ATTIVITA' 2018

 

 

ATTIVITA' 2017

 

ATTIVITA' 2016